Archivio mensile:Agosto 2015

Tatuaggi con animali

 

Tra i tatuaggi che non passano mai di moda spiccano senza dubbio quelli Maori, e il motivo è abbastanza semplice dato che essi coniugano in sé due aspetti fondamentali di tale arte: da un alto le radici storiche dato che sono una parte integrante e peculiare della cultura polinesiana, considerati dunque un rito di passaggio dall’età infantile a quella adulta, e dall’altro lato lo straordinario e accattivante tratto che riesce a sedurre per il suo incantevole fascino creato dalla combinazione di linee e forme.

Esistono diverse tipologie di tatuaggi Maori che possono essere suddivisi in due categorie: quelli che appartengono al gruppo Enata e quelli che appartengono al gruppo Etua, laddove nel primo caso sono disegni usati per rappresentare alcune specifiche esperienze di vita che hanno influito sul proprio percorso magari combinati con altri simboli che in cui si specifica il complemento oggetto legato all’azione che si vuole ricordare. Mentre nel secondo caso abbiamo dei disegni che sono per lo più dei simboli religiosi e spirituali e venivano utilizzati come talismani che avevano il potere di proteggere e guidare le persone che sceglievano di tatuarli sul proprio corpo. Tra i tatuaggi Maori ne esistono almeno 3 che sono tra i più richiesti e gettonati per una serie di motivazioni che andremo a scoprire:

1) Il Cavalluccio marino è molto richiesto per il suo forte legame con il mare, ma soprattutto perché a differenza delle comuni specie animali è il maschio a portare avanti la gestazione dei piccoli, quindi rappresenta la forza maschile di affrontare qualsiasi difficoltà della vita.

2) Il Geco rappresenta la rigenerazione, la forza e la capacità di sopravvivenza, ma soprattutto il coraggio di adattarsi e immedesimarsi in qualsiasi situazione

3) Il Serpente che nell’accezione Maori aveva il potere di comunicare con gli Dei e dunque viene scelto per i suoi poteri d’intermediazione.

Fonte: http://tatuaggipiercing.it/

Sogni: i vari significati dei cani

La figura di un cane può essere molto comune nel mondo dei sogni. Il cane è da sempre uno degli animali che sono maggiormente presenti nella vita dell’uomo. La figura di quest’anima durante un sogno può essere relativa a diversi significati. Molto dipende, ad esempio dall’atteggiamento che l’animale ha nei nostri confronti. Essendo un animale che viene accostato ai nostri istinti interiori, avere un cattivo rapporto con un cane che magari ci appare aggressivo può significare che non abbiamo un gestione proprio ottimale dei nostra personalità.

Se ad esempio l’immagine che ci appare è quella di un branco di cani randagi che ci trasmettono una sensazione di paura, il significato potrebbe essere quello che nella vita di tutti i giorni abbiamo una difficoltà o un problema che ci spaventa e che dobbiamo affrontare e risolvere a tutti i costi. Se un cane che ci appare nel sogno appare libero di correre ovunque, il messaggio che il nostro inconscio ci vuole dare è senza dubbio positivo e rappresenta i nostri istinti che sono liberi di esprimersi. Se il cane è ferito il significato è che siamo noi stessi ad essere feriti, soprattutto nel caso in cui ci riconoscessimo in quell’animale; insomma c’è stato qualche litigio o discussione con una persona molto vicina che ha lasciato un segno non proprio positivo nel nostro umore. Un cane abbandonato può significare che siamo noi stessi a sentirci abbandonati da amici, ma anche da proprio partner.

Fortemente negativa è l’immagine di un cane morto. In questo caso il messaggio è che noi stessi abbiamo perso una parte di noi stessi. Se un cane è impegnato in un feroce litigio con altri animali, il significato rimanda ad una discussione a cui abbiamo assistito tra persone di nostra conoscenza. Anche un cane che dorme non promette nulla di buono: il significato è riconducibile a scelte che abbiamo fatto nel recente passato e che potrebbero non essere proprio “azzeccate”.

Fonte: smorfianapoletana.org/sogni