Archivio della categoria: Attrezzature per gli animali

Pompa per acquario: a cosa serve e come sceglierla

La pompa per acquario si può paragonare all’organo più importante del corpo umano: il cuore. Questo accessorio infatti, permette la circolazione di acqua e ossigeno indispensabili per il corretto funzionamento del biosistema di un acquario. Inoltre la pompa compie azioni vitali che come il filtraggio dell’acqua , la corretta diffusione di sostanze nutrienti e lo scambio di sostanze gassose che avviene tra l’acqua e l’aria.
Le pompe per acquari si distinguono principalmente in due tipi distinti per la loro funzione:,le pompe di mandata e le pompe di movimento. Nel primo caso si parla di una tipologia di pompa che consente il rinvio dell’acqua filtrata nell’acquario, solitamente questo genere di accessorio viene fornito insieme al filtro. In caso non fosse nella confezione è necessario acquistarlo a parte.
Nel secondo caso invece si parla di pompe di movimento che non hanno nulla a che fare con le operazioni di filtraggio ma che servono principalmente a mantenere in movimento l’acqua all’interno della vasca.

Come scegliere la pompa per acquario

Tra le più utilizzate e le migliori pompe recensite vi sono: la Mimouse, la Anself 1000L, la pompa per acquario Micra, la Sicce pompaVoyager che è adatta per diverse tipologie di acquari non solo di acqua dolce ma anche per gli acquari marini.
Riguardo agli acquari marini o anche per quanto concerne le vasche di acqua dolce di elevate dimensioni, come anche per le tipologie di acquari che ricreano un ambiente fluviale, il filtro potrebbe non essere sufficiente a fornire ai pesci la condizione vitale adeguata. Per tale motivo si devono inserire all’interno della vasca una o due pompe per ottenere un adeguato movimento e riciclo dell’acqua.
Nel mare come nel fiume, vi sono le correnti che svolgono un compito essenziale: trasportano elementi nutrizionali ed ossigeno alle forme di vita vegetali e agli organismi che non hanno una grande possibilità di movimento, presenti al loro interno. Inoltre il movimento naturale dell’acqua in collaborazione con luce e temperatura, consente il corretto svolgimento del ciclo vitale dei pesci.
La pompa per acquario diviene quindi un fondamentale accessorio che permette di simulare le correnti presenti in ambienti naturali. Bisogna tener presente però che nei corsi d’acqua naturali, le correnti non sono presenti in modo continuativo ne tanto meno avvengono sempre nella stessa direzione, a parte il fiume. Per tale motivazione è bene utilizzare almeno due pompe di movimento in modo da creare una diversità di corrente tale da ricreare una situazione simile a quella che vi è in natura.

Come posizionare le pompe di movimento

Il numero e la tipologia di pompe da inserire in un acquario cambiano secondo la dimensione della vasca e la tipologia di acquario che si deve allestire. Indicativamente si può capire la pompa adeguata scegliendone una che abbia una potenza oraria pari al volume dell’acqua contenuta nella vasca moltiplicato per 20.
Le pompe devono essere posizionate sui due lati dell’acquario in modo da creare un contrasto e coprire tutta l’area della vasca. Ad esse va applicato un timer che deve essere regolato in modo da farle azionare in tempi diversi, prima lavora la pompa di destra e quando questa si ferma parte quella di sinistra e così via. In questo modo si avranno in successione correnti opposte.
Non è necessario che le pompe per acquario siano sempre in funzione, è utile invece lasciare delle pause da una corrente e l’altra in modo da creare momenti di calma nell’acquario, troppa corrente potrebbe disturbare sia i pesci che le piante. È importante inoltre acquistare una pompa che non sia eccessivamente rumorosa perché diventerebbe un elemento di disturbo e potrebbe creare stress negli abitanti dell’acquario fino a farli ammalare. Investire qualcosa in più nell’acquisto di una pompa silenziosa consentirà ai pesci di vivere sereni e agli abitanti della casa di godere dell’atmosfera rilassante che dona l’acquario senza il disturbante rumore del motorino della pompa in attività.
Durante la scelta della posizione di questi importanti accessori si deve considerare la presenza di ostacoli come possono essere le rocce o i tronchi che si vengono a trovare davanti alla pompa impedendo il corretto funzionamento. È fondamentale studiare bene la logistica degli elementi in modo armonico e funzionale fin dall’inizio in modo da non dover effettuare fastidiosi e dannosi spostamenti in seguito.

Divisorio auto per cani

Per portare in giro il nostro animale da compagnia, è sicuramente consigliabile montare all’interno della propria macchina un comodo divisorio auto per cani, spesso realizzato con una griglia in varie forme, fra le varie disponibili troviamo quelle a rete, oppure quelle con un numero contenuto di elementi, ad esempio con 2 o 3.

La griglia di separazione telescopica con rete metallica è perfetta per trasportare il proprio cane e il contenuto del baule senza il rischio che invadano l’abitacolo, in sostanza questo separatore serve per delimitare lo spazio destinato al cane da quello occupato dai passeggeri dell’auto.

La rete divisoria per auto può essere utilizzata a piacimento, per creare uno spazio adatto al cane anche durante i viaggi, inoltre offre diverse possibilità di fissaggio con l’aiuto di anelli, di ganci e del cordino, che nella maggior parte dei casi sono compresi nella confezione che contiene il divisorio. A titolo esemplificativo la rete può essere fissata alla porta, alla maniglia o sul soffitto, con la possibilità di fruire di un montaggio facile e veloce, senza tralasciare la facoltà di regolare la tensione degli elastici.

In tutti i casi l’altezza e la larghezza sono ambedue regolabili, agevolando così ancor di più il fissaggio, non serve infatti nessun attrezzo, inoltre ogni divisorio è estremamente sicuro perché i suoi componenti sono verniciati con polvere atossica, ci sono dunque tutti gli elementi per trasportare in tutta sicurezza il carico, che si tratti del vostro animale o di qualsiasi altra cosa.

Esistono anche divisori con reti più morbide ed elastiche, anche queste, una volta fisate in maniera stabile, garantiscono la piena sicurezza del vostro animale e dell’abitacolo, pur non essendo rigide, infatti non premettono movimenti inopportuni al cane.

Infine vanno segnalati i pratici separatori universali con tre o due elementi telescopici, che consentono di montare il divisorio facilmente e rimuoverlo con altrettanta semplicità, quando non serve più, inoltre non servono viti per installarlo. Insomma, grazie a questo separatore potrai guidare in tutta tranquillità e per coloro che devono viaggiare in auto con due cani, si rende opportuno tenerli separati utilizzando l’apposito divisorio in plastica, questo per garantire la stabilità e la sicurezza di entrambi gli animali. Il divisorio per trasportini per cani è stato studiato per essere inserito in modo stabile all’interno dell’accessorio grazie agli agganci di cui è dotato, inoltre in base al modello che si acquista è possibile scegliere il divisorio adatto fra le misure media e large.