Archivio mensile:Ottobre 2018

Pompa per acquario: a cosa serve e come sceglierla

La pompa per acquario si può paragonare all’organo più importante del corpo umano: il cuore. Questo accessorio infatti, permette la circolazione di acqua e ossigeno indispensabili per il corretto funzionamento del biosistema di un acquario. Inoltre la pompa compie azioni vitali che come il filtraggio dell’acqua , la corretta diffusione di sostanze nutrienti e lo scambio di sostanze gassose che avviene tra l’acqua e l’aria.
Le pompe per acquari si distinguono principalmente in due tipi distinti per la loro funzione:,le pompe di mandata e le pompe di movimento. Nel primo caso si parla di una tipologia di pompa che consente il rinvio dell’acqua filtrata nell’acquario, solitamente questo genere di accessorio viene fornito insieme al filtro. In caso non fosse nella confezione è necessario acquistarlo a parte.
Nel secondo caso invece si parla di pompe di movimento che non hanno nulla a che fare con le operazioni di filtraggio ma che servono principalmente a mantenere in movimento l’acqua all’interno della vasca.

Come scegliere la pompa per acquario

Tra le più utilizzate e le migliori pompe recensite vi sono: la Mimouse, la Anself 1000L, la pompa per acquario Micra, la Sicce pompaVoyager che è adatta per diverse tipologie di acquari non solo di acqua dolce ma anche per gli acquari marini.
Riguardo agli acquari marini o anche per quanto concerne le vasche di acqua dolce di elevate dimensioni, come anche per le tipologie di acquari che ricreano un ambiente fluviale, il filtro potrebbe non essere sufficiente a fornire ai pesci la condizione vitale adeguata. Per tale motivo si devono inserire all’interno della vasca una o due pompe per ottenere un adeguato movimento e riciclo dell’acqua.
Nel mare come nel fiume, vi sono le correnti che svolgono un compito essenziale: trasportano elementi nutrizionali ed ossigeno alle forme di vita vegetali e agli organismi che non hanno una grande possibilità di movimento, presenti al loro interno. Inoltre il movimento naturale dell’acqua in collaborazione con luce e temperatura, consente il corretto svolgimento del ciclo vitale dei pesci.
La pompa per acquario diviene quindi un fondamentale accessorio che permette di simulare le correnti presenti in ambienti naturali. Bisogna tener presente però che nei corsi d’acqua naturali, le correnti non sono presenti in modo continuativo ne tanto meno avvengono sempre nella stessa direzione, a parte il fiume. Per tale motivazione è bene utilizzare almeno due pompe di movimento in modo da creare una diversità di corrente tale da ricreare una situazione simile a quella che vi è in natura.

Come posizionare le pompe di movimento

Il numero e la tipologia di pompe da inserire in un acquario cambiano secondo la dimensione della vasca e la tipologia di acquario che si deve allestire. Indicativamente si può capire la pompa adeguata scegliendone una che abbia una potenza oraria pari al volume dell’acqua contenuta nella vasca moltiplicato per 20.
Le pompe devono essere posizionate sui due lati dell’acquario in modo da creare un contrasto e coprire tutta l’area della vasca. Ad esse va applicato un timer che deve essere regolato in modo da farle azionare in tempi diversi, prima lavora la pompa di destra e quando questa si ferma parte quella di sinistra e così via. In questo modo si avranno in successione correnti opposte.
Non è necessario che le pompe per acquario siano sempre in funzione, è utile invece lasciare delle pause da una corrente e l’altra in modo da creare momenti di calma nell’acquario, troppa corrente potrebbe disturbare sia i pesci che le piante. È importante inoltre acquistare una pompa che non sia eccessivamente rumorosa perché diventerebbe un elemento di disturbo e potrebbe creare stress negli abitanti dell’acquario fino a farli ammalare. Investire qualcosa in più nell’acquisto di una pompa silenziosa consentirà ai pesci di vivere sereni e agli abitanti della casa di godere dell’atmosfera rilassante che dona l’acquario senza il disturbante rumore del motorino della pompa in attività.
Durante la scelta della posizione di questi importanti accessori si deve considerare la presenza di ostacoli come possono essere le rocce o i tronchi che si vengono a trovare davanti alla pompa impedendo il corretto funzionamento. È fondamentale studiare bene la logistica degli elementi in modo armonico e funzionale fin dall’inizio in modo da non dover effettuare fastidiosi e dannosi spostamenti in seguito.

Roditori onnivori: perché offrire loro uno snack proteico una volta al giorno

Tutti gli amanti dei criceti e di ogni altra tipologia di roditori onnivori come scoiattoli, topolini o gerbilli dovrebbero prendere in considerazione l’idea di offrire ai loro amici animali uno snack proteico una volta al giorno. Perché? Quali tipologie di snack scegliere? Cerchiamo di rispondere insieme a queste domande.

Offrire uno snack al proprio roditore è prima di tutto un modo per riuscire ad instaurare con il vostro piccolo amico un rapporto se possibile ancora più stretto e intenso, un rapporto empatico ci verrebbe da dire. Gli snack proteici disponibili oggi in commercio inoltre sono un alimento extra che consente di garantire al vostro animale delle sostanze nutritive davvero molto importanti e preziose come proteine animali e vegetali ad esempio, come vitamine, sali minerali e fibre, tutte sostanze che contribuiscono alla salute generale del vostro animale e che offrono la possibilità di garantirgli una vita più lunga. Ma attenzione, alcune tipologie di snack oggi disponibili in commercio sono in possesso nella loro composizione anche di zuccheri aggiunti, di coloranti artificiali e di conservanti chimici, sostanze queste che dovete invece assolutamente evitare di offrire al vostro amico roditore, in quanto potrebbero infatti risultare pericolose per la sua salute nel lungo periodo. Al momento dell’acquisto quindi dovete sempre controllare che sia ben indicato che queste sostanze non sono affatto presenti. Detto questo, quali tipologie di ingredienti dovrebbero invece essere presenti per poter garantire con questo snack il giusto apporto di sostanze nutritive? Molto importante la presenza di verdure, anche in versione disidratata ovviamente, come carote, piselli e zucchine, di cui i roditori vanno davvero molto golosi, nonché la presenza di insetti essiccati ed eventualmente anche di gamberetti, fonti di proteine davvero molto interessanti.

Ovviamente vi consigliamo di andare alla ricerca delle migliori marche del settore, così da poter avere una garanzia di sicurezza e affidabilità, così da avere la certezza che state davvero offrendo il meglio al vostro amico roditore. Non possiamo infine che consigliarvi di prestare una grande attenzione alle modalità di somministrazione che trovate direttamente sulla confezione. Solitamente si tratta di snack che possono essere somministrati ai roditori una volta la giorno, in una quantità di uno o due cucchiaini al massimo, sia da soli che in aggiunta eventualmente all’alimento completo che siete soliti offrirgli. Nel caso di dubbi, ovviamente è sempre il vostro veterinario di fiducia la persona da contattare, che saprà darvi tutte le indicazioni del caso e consigliarvi sulla somministrazione migliore per il vostro roditore.

Ma prodotti di questa tipologia non avranno un prezzo un po’ eccessivo? Sicuramente è questa una delle domande che vi state ponendo in questo momento, perché effettivamente il rischio di arrivare a spendere un’esagerazione per i propri amici animali esiste. Possiamo assicurarvi però che queste tipologia di snack non hanno prezzi poi così eccessivi e che il modo per risparmiare esiste, basta infatti fare affidamento sul web dove trovate alcuni e-commerce specializzati che vi consentono di scovare prodotti davvero di altissima qualità a prezzi concorrenziali, nettamente inferiori rispetto ai prezzi di listino e alla media di mercato. Inoltre il bello è che in questo modo potrete effettuare i vostri acquisti in pochi click e in ogni momento della giornata, senza dovervi muovere da casa, una comodità in più che, ammettiamolo, non fa di certo male.

Quale alimentazione scegliere per il vostro cane?

Coloro che possiedono un cane si confrontano giornalmente con le tante problematiche che sono strettamente legate alla sua alimentazione. Una corretta dieta è necessaria per garantire una crescita sana e longevità al cane. Spesso i consumatori sono molto titubanti nella scelta dei cibi per cani, perché non riescono a reperire quelli di alta qualità, e preparati con ingredienti specifici e selezionati.
La gamma di alimenti per cani Natural Trainer si rivela la soluzione perfetta per rispondere alle esigenze di taglia e di peso dell’animale. Tutti i prodotti sono il frutto di scrupolosa ricerca ventennale e che continua quotidianamente. Le formulazioni dei vari cibi disponibili, infatti, prevedono l’aggiunta di elementi naturali attivi che favoriscono il mantenimento della salute di ogni cane.

Ad ogni cane il suo cibo

L’errore che spesso si commette è quello di ritenere che i cani siano tutti uguali e che vadano alimentati allo stesso modo. In realtà, non basta nutrire il proprio cane con un cibo completo qualsiasi. Affinché una dieta possa considerarsi sana ed equilibrata è fondamentale appagare le esigenze di taglia e relative allo stato fisiologico del cane . Ad esempio, un cucciolo delicato necessita di cibi differenti rispetto ad un esemplare non più giovane o con la tendenza al sovrappeso.
Diversamente dai comuni mangimi presenti in commercio, la linea di alimenti per cani di Natural Trainer si rivolge in maniera mirata all’animale, grazie alle formulazioni con l’aggiunta di ingredienti naturali. A questo proposito, infatti, le varie ricette si rivolgono specificatamente ai cani mini, medium oppure maxi e tengono conto della condizione fisiologica, ovvero puppy, adult e maturity.
Questi prodotti completi, inoltre, contengono come ingrediente primario proteine di origine animale e carne 100% italiana. Non hanno coloranti, conservanti e OGM. Le referenze sono cruelty free, quindi senza sperimentazione animale.

Cibi per cani mini, medium e maxi

Come emerso, l’alimentazione dei cani differisce in base alla taglia dell’animale e Natural Trainer ha studiato ricette arricchite con ingredienti naturali esclusivi.
I cani mini, ad esempio, che necessitano di un apporto proteico importante e sono caratterizzati da un apparato digerente sensibile, possono beneficiare di cibi con yucca schidigera. Si tratta di un elemento fondamentale per favorire la digestione e che, al contempo, limita le fermentazioni intestinali che generano il cattivo odore delle feci.
Gli esemplari medium, che spesso vivono gran parte della giornata all’aperto e hanno un apparato gastro intestinale più corto rispetto ai mini, necessitano di migliorare le funzioni intestinali. Per questi cani è stata appositamente studiata l’alimentazione a base di cicoria, nonché di prebiotici FOS e MOS, per una flora intestinale sana e per favorire la corretta assimilazione dei nutrienti.
Quando un cane appartiene alla taglia maxi ha spesso disagi articolari a causa del peso. In questo caso il cibo viene opportunamente integrato non solo con semi di lino, ma anche con Omega-3 ed estratti di collagene, proprio per mantenere sane le articolazioni e permettere il movimento del cane.

Cani puppy, adult, maturity e con tendenza al sovrappeso

Non è sufficiente somministrare alimenti per cani considerando solo la taglia, ma bisogna valutare anche l’età e le specifiche condizioni.
Natural Trainer ha così studiato cibi per cani puppy a base di lievito, per proteggere l’apparato digerente e rafforzare il sistema immunitario, ancora non del tutto sviluppati visto che si tratta di cuccioli.
Per i cani adulti, invece, gli alimenti prevedono l’aggiunta dell’alga spirulina, un ingrediente molto importante per preservare la vitalità, il benessere e la salute dell’animale.
Gli alimenti per cani maturity, ovvero per quelli non più giovani e con problemi articolari, sono formulati con elementi a base di collagene e prevedono anche l’aggiunta dell’artiglio del diavolo, al fine di non compromettere la funzionalità delle articolazioni e prevenire stati infiammatori.
Infine i cani che, a prescindere dall’età, hanno la tendenza ad ingrassare e difficoltà nel mantenere il peso forma, come quelli sterilizzati e che fanno poco movimento, possono essere alimentati adeguatamente con cibi che non solo contengono uno scarso apporto di grassi, ma arricchiti anche con l’estratto proteico del fagiolo, ideale per limitare l’assorbimento delle calorie.
Si precisa che l’offerta disponibile prevede il cibo secco , quindi le crocchette, oltre al corrispettivo umido. Entrambe le versioni si rivelano particolarmente appetibili, riuscendo così ad appagare il cane anche in termini di gusto.